Accordini Igino

Prenota il tuo alloggio in una botte di vino e degusta i vini Accordini Igino

L’estate che è appena cominciata sarà molto diversa dalle altre, soprattutto per il settore del turismo, un settore che da solo determina circa il 13% del prodotto interno lordo di tutto il nostro paese. Il mondo dei trasporti su lunga distanza è stato completamente stravolto dall’emergenza determinata dalla diffusione del coronavirus, inoltre diverse località turistiche europee e non sono situate in zone che, ancora oggi, non sono ritenute sufficientemente sicure. Per questi motivi, la maggior parte degli italiani deciderà di non spostarsi dal nostro paese. In realtà si tratta di un male tutt’altro che incurabile. L’Italia, infatti, è tra i paesi più belli del mondo, è in grado di attrarre qualsiasi tipo di turista grazie alla varietà delle attrazioni presenti sul nostro territorio ed è uno dei paesi in cui si mangia e si beve meglio. In estate poi, l’offerta risulta essere ulteriormente arricchita dal momento che le centinaia di spiagge paradisiache sparse sulle nostre coste si vanno ad aggiungere alle città d’arte, ai borghi, alle località collinari e montuose.

Accordini Igino

Queste indicazioni sul comportamento che gli italiani assumeranno in vista delle prossime vacanze estive sono confermate anche dai dati diffusi da Google relativi alle ricerche che hanno fatto gli italiani nel periodo successivo al lockdown. Le parole chiave maggiormente ricercate hanno a che fare con le vacanze, le principali località turistiche italiane, soprattutto marittime, ed il bonus vacanze. Google ha anche diffuso la classifica dei luoghi turistici maggiormente ricercati dagli italiani e, anche in questo caso, è evidente la volontà di rimanere entro i confini nazionali nella maggior parte dei casi. Lo dimostrano il boom di ricerche relative a Gallipoli (+300%), Isola d’Elba e Isola del Giglio (+200%), Cinque Terre (+200%), Porto Cesareo (+140%) e relative alle case vacanze pugliesi e agriturismi.

Quello che vogliano fare oggi noi con questo articolo non è consigliarvi ancora una volta uno o più dei fantastici paradisi marittimi presenti nel nostro paese ma proporvi una vacanza alternativa della quale, probabilmente, non ne avete ancora sentito parlare. In diversi posti d’Italia è infatti possibile prenotare degli alloggi unici all’interno dei quali potrete dormire in spaziosissime botti una volta utilizzate per contenere del vino. Queste enormi botti sono state chiaramente ripulite, smontate e rimontate il modo da essere ancor più comfortevoli e arredate con materiali riciclati. Potrete usufruire di questi servizi rari e di ultima generazione in provincia di Bergamo, a Capriate San Gervasio all’ Al Silter, a Vittorio Veneto tra le Dolomiti e Venezia (Lunotta) e al “Tra le braccia di Bacco” nelle Marche. Quest’ultima sistemazione è prenotabile anche attraverso AirBnB.

Gli alloggi ricavati da antiche botti sono una novità in Italia ma non all’estero visto che da diversi anni questo genere di alloggi ha preso piede in Portogallo, Germania, Olanda, Slovenia, Francia e nel Sud America. Grazie alla positività delle prime impressioni, le strutture ricettive di questo tipo sono cresciute in numero molto velocemente sbarcando, di recente, anche nel nostro paese. CLICCANDO QUI potrete consultare il link con la descrizione di tutti questi tipi di alloggi nel nostro paese ma anche nei paesi esteri precedentemente citati, compresi di informazioni e date rimaste ancora disponibili per eventuali prenotazioni.

Accordini Igino

Una delle mete maggiormente ricercate su Google e certamente molto apprezzate dai degustatori di vini italiani è il Veneto, in particolare il territorio della Valpolicella, in grado di offrire da sempre i migliori vini del nostro paese. Anche le recensioni presenti su TripAdvisor confermano quanto gli italiani, ma non solo, apprezzino il Veneto ed i suoi prodotti eno gastronomici. Nella pagina dedicata alle migliori attività da svolgere in Veneto è presente un consiglio che sentiamo di darvi anche noi, ossia quello di recarvi presso le Cantine Accordini Igino, da decenni meta ambita dai degustatori più attenti ed esigenti. Attualmente gestita da Accordini Guido e dalla moglie Liliana, la cantina Accordini Igino, apprezzata non solo nel nostro paese ma anche nel resto d’Europa, vi propone fantastiche degustazioni di vini prodotti a partire dall’uva coltivata nel territorio della Valpolicella. Sulla loro pagina TripAdvisor potrete ottenere delle informazioni maggiormente dettagliate sulla loro storia, sulle degustazioni proposte e sulle altre offerte disponibili. Potrete inoltre prenotare le degustazioni che più vi interessano dopo esservi adeguatamente informati. Oltre ad assaggiare i migliori vini dell’azienda Accordini Igino potrete conoscere e consultarvi con il proprietario Guido Accordini e con chi lavora costantemente e con estrema passione per far giungere sulle nostre tavole questi prodotti di estrema qualità. Potrete inoltre contare sui migliori chef della zona in modo da accompagnare i vostri calici di vino con le migliori pietanze tipiche del Veneto e non solo.

La cantina e l’azienda Accordini Igino è situata a San Pietro in Cariano, nel cuore della Valpolicella. Recandovi qui potrete degustare vini di assoluto spessore come l’Amarone della Valpolicella, il Lugana, il Valpolicella Ripasso, la Corvina Veronese o il Recioto della Valpolicella. Il tutto condito da una location mozzafiato immersa nella natura veneta e da piatti pensati proprio per essere perfettamente associati ad ognuno di questi rinomati vini.

Accordini Igino

Se il tempo a vostra disposizione non vi permette di recarvi in Veneto e vivere questa fantastica esperienza potrete comunque ordinare i prodotti targati Accordini Igino e riceverli comodamente presso la vostra abitazione o un altro indirizzo da voi desiderato. Il periodo passato in lockdown ha infatti fatto crescere notevolmente il delivery di vino e, di conseguenza, anche l’azienda Accordini Igino si è adattata alle nuove esigenze di mercato confermando la volontà degli italiani di continuare a gustare i migliori prodotti del proprio paese anche con cantine, bar e ristoranti chiusi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.