MAD Scuola

Vuoi lavorare nel mondo della scuola? La MAD accresce le tue possibilità

Hai sentito parlare della MAD perché ti piacerebbe lavorare nel mondo della scuola come docente, insegnante di sostegno o personale ATA?

Tramite la messa a disposizione (MAD), puoi avere la possibilità di ottenere una supplenza temporanea. La supplenza può essere breve o annuale e ti permetterà di:

  • avere uno stipendio
  • arricchire il tuo curriculum e fare esperienza
  • aumentare il tuo punteggio nelle graduatorie di istituto

Sicuramente l’ultimo aspetto è uno dei più interessanti per chi spera di ottenere in futuro un impiego, anche fisso,  nel mondo della scuola.

Cerchiamo dunque di esaminare tutti gli aspetti della MAD.

Cos’è la MAD?

Come abbiamo già accennato, la MAD è la messa a disposizione per docente, sostegno o personale ATA

Quando va inviata?

Non c’è un termine preciso per inviare la MAD che quindi, può essere inviata in qualunque momento dell’anno. Ci sono semmai periodi più favorevoli che accrescono le possibilità di essere chiamati e sono:

  • prima che inizi l’anno scolastico a partire da luglio per rispondere alla carenza di posti vacanti
  • poco prima della fine dell’anno scolastico perché spesso gli istituti hanno necessità di docenti per i corsi estivi di recupero

Può essere inviata a più province?

La MAD può essere inviata in una o più province ma ovviamente, dovete mettere in conto gli spostamenti prima di allargare il vostro raggio di azione!

Quali sono le province che offrono maggiori possibilità di ottenere l’incarico?

Per chi non teme gli spostamenti e vuole aumentare le sue possibilità di ottenere un incarico temporaneo, si consigliano le province più piccole dove sono minori le domande e quindi la ‘concorrenza’. Le tre province dove vengono inviate minori domande di messa  a disposizione sono: Vercelli, Pordenone, Siena.

Per inviare la MAD sostegno occorre l’abilitazione?

L’abilitazione non è obbligatoria anche se ovviamente aumenta la possibilità di ottenere l’incarico.

Se si ha titolo abilitante occrre inviare una MAD specifica per il sostegno. Se non si ha l’abilitazione si può inviare una messa a disposizione online di tipo generico specificando di essere disponibili anche alla docenza di sostegno.

Il servizio di Madscuola.it

Per inviare la MAD potete usufruire dei servizi del portale dedicato esclusivamente all’invio di domande di messa a disposizione!

Si tratta di un servizio semplice e veloce che in pochi minuti permette di inviare una MAD e raggiungere centinaia di scuole!

Sarà sufficiente compilare il form con tutti i dati anagrafici e le informazioni relative al curriculum e selezionare la provincia e il grado di istruzione delle scuole  a cui si vuole inviare la candidatura.

Non occorre la PEC per inviare la domanda, in quando questa forma è usata dagli istituti solo per operazioni formali mentre quella della MAD è una pratica che rientra nella discrezionalità lasciata ai docenti per la ricerca di supplenze.

Il team di esperti  provvederà a revisionare la domanda e inviarla, tramite il sistema informatico di Mad Scuola a tutte le scuole delle province selezionate.

Alla fine si riceverà una mai la notifica di avvenuta spedizione. Tra l’altro, accedendo alla tua area riservata potrai vedere l’elenco delle scuole a cui è stata inviata la MAD.

Il nuovo servizio MAD+

Al servizio standard si è di recente aggiunto anche il nuovo servizio MAD+.

Gli istituti scolastici si stanno sempre di più attrezzando con appositi form sui loro siti, dove i candidati possono inviare la loro messa a disposizione.

Per un candidato che intende rivolgersi a molti istituti per accrescere le possibilità di ottenere un incarico temporaneo, può comportare un notevole dispendio di tempo.

Anche in questo caso viene in aiuto dei candidati il servizio di MadScuola che penserà a compilare ogni modulo al vostro posto!

Il costo per inviare le domande mad è di 15€ a provincia e/o grado di istruzione utilizzando il servizio Standard e €29 a provincia e/o grado di istruzione utilizzando il servizio MAD+

Potete avere tutte le informazioni su www.madscuola.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *